don

“Non possiamo, come famiglia umana, guardare in faccia alla disabilità solo ogni quattro anni e prendendo solo ciò che più ci piace e ci disturba meno.”

Nelle ultime due settimane si sono disputate a Rio de Janeiro le paralimpiadi, i giochi olimpici per le persone che hanno delle disabilità. Un evento sportivo è sempre contrassegnato da chiari e scuri, da motivazioni nobili, ma anche da interessi meno limpidi. A me sembra importante rileggere queste due settimane con uno sguardo diverso, uno sguardo illuminato dalla fede, che ci invita ad intonare insieme l’inno della vita.

Prima di tutto mi sembra importante sottolineare il clima della competizione che come messaggio di pace e serenità ha bucato gli schermi e, credo, toccato il cuore di molti. È stato un insegnamento prezioso quello di questi atleti disabili che hanno gioito non per la vittoria sportiva, ma per quella vittoria che è l’esserci, che è la gioia di vivere pur tre mille difficoltà e sofferenze. La gioia dell’esserci e dell’affermare la bellezza della vita da parte di questi fratelli e sorelle è stato ed è qualcosa di disarmante. Noi ci lamentiamo sempre di tutto e non sappiamo apprezzare le opportunità che la vita ci riserva. L’umiltà, la serenità e la pace vissuta da questi atleti è un chiaro appello a ripensare le priorità e gli stili della nostra vita. La bellezza e la gioia si trovano solo nella misura in cui si cercano dentro di noi. Read more

Per le famiglie  e le parrocchie interessate al progetto “Rifugiato a casa mia”, Caritas Tarvisina propone un corso di formazione.

Il corso si articola in 4 incontri che affrontano le seguenti tematiche:

Giovedi 6 ottobre ore 20.30

In ascolto delle famiglie e delle parrocchie per ascoltare i migranti. Presentazione del progetto

Giovedì 13 ottobre ore 20.30

Identità Caritas e stile dell’accoglienza

Giovedì 20 ottobre ore 20.30

Il fenomeno delle migrazioni e l’identità del migrante. Aspetti e tratti culturali dei migranti

Giovedi 27 ottobre ore 20.30

Il ruolo progettuale e pastorale della famiglia e della parrocchia. La relazione di aiuto e di ascolto 

Tutti gli incontri si terranno presso la sede di Caritas Tarvisina in via Venier n. 46 a Treviso (di fronte al parcheggio dal Negro; è possibile parcheggiare all’interno della struttura)

Per partecipare è necessario compilare e inviare il modulo di adesione a: servitium@diocesitv.it

Modulo di iscrizione

In previsione della colletta che si terrà in tutte le chiese d’Italia il 18 settembre per raccogliere fondi a favore delle aree colpite dal terremoto, la delegazione Nord Est di Caritas spiega come verranno impiegati questi soldi.

donare-soldi

contribuisci

A seguito del sisma che ha colpito il centro Italia, le Caritas diocesane del Nordest (Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli) si sono già mobilitate per una raccolta fondi che culminerà nella colletta nazionale indetta dalla Cei per domenica prossima, 18 settembre. Read more

locandina_colletta_terremoto2016_caritas_diocesane

La Presidenza della CEI ha indetto una colletta nazionale per il sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto, da tenersi in tutte le Chiese italiane domenica 18 settembre 2016, in concomitanza con il 26° Congresso Eucaristico Nazionale, come frutto della carità che da esso deriva. «Un segno concreto – ha sottolineato don Francesco Soddu – di comunione e di vicinanza delle Chiese che sono in Italia a quanti sono stati colpiti da questa tragedia».

In questa pagina sono disponibili i materiali per l’animazione della giornata.

– Poster personalizzato da appendere in parrocchia

Spunti per la preghiera

Dossier sul rapporto uomo-ambiente che può essere usato integralmente o in parte nei foglietti pastorali

Questo documento è stato pubblicato in occasione della Giornata per la Custodia del Creato da Caritas Italiana, per riflettere – come ci ricorda Papa Francesco con l’enciclica Laudato si’ – sul legame forte e imprescindibile tra uomo e natura.
I tragici eventi che hanno colpito il nostro Paese, accanto alla preghiera e alla mobilitazione solidale ripropongono con forza il tema della prevenzione e della responsabilità.